Un gruppo di maniaci nel terrificante Shipstern Bluff


Questa settimana ci siamo avventurati nell'Oceano Antartico per vedere un intero gruppo di maniaci avvicinarsi a Shipstern Bluff o "Shippies". Tim Bonython era presente durante una delle più grandi onde della stagione per catturare la bellezza della grande onda più fotogenica, navigato da Tyler Hollmer-Cross, James McKean, Zeb Critchlow, Bradley Norris, Mick Corbett, Jarryd Foster, Tilt caddy, e Tobias Fahey.

Screenshotter SURFSESSIONSThemadnessfromShipsternBluff 0’24”

Questa terrificante ed enorme onda si infrange sulla costa meridionale della Tasmania ed è considerata una delle più pericolose e difficili da surfare. Deve il suo nome all'imponente scogliera a forma di cuneo che cresce su un promontorio vicino ed è accessibile solo in barca oa piedi, dopo aver attraversato il Tasman National Park per diverse ore.


Quando le condizioni si uniscono, è un'onda molto speciale con un "passo" in faccia che deve essere navigato prima che il surfista di grandi onde ottenga un enorme tubo. È questo in più e il fatto che sia così fotogenico che ha spinto "Shippies" nella grande lega del surf su onde grandi.

Screenshotter SURFSESSIONSThemadnessfromShipsternBluff 0’22”

Shipstern Bluff è l'onda più famosa in Australia. Quando l'emisfero australe comincia a tremare ea fare rumore sotto il peso dell'inverno selvaggio, La poppa, nella parte sud-orientale della Tasmania, improvvisamente riceve tutte quelle condizioni inospitali. Shipstern è un'onda di moto ondoso, che nasce lontano dalla costa e avanza dagli affioramenti di roccia parzialmente sommersi nelle acque dell'Oceano Pacifico. La topografia aspra fa crescere l'onda ad ogni passo e per ogni scogliera che passa.

Shipstern Bluff, è considerato abbastanza impegnativo da guidare per artisti del calibro di campioni del mondo Kelly Slater e Andy Irons. Affacciato sul possente Oceano Antartico, è regolarmente imponente nell'inverno dell'emisfero meridionale, ma raramente è navigabile. Si rompe correttamente solo durante le lunghe mareggiate da sud-ovest che si verificano durante l'inverno e, spesso, l'onda diventa insormontabile, mentre prevalgono i venti di nordovest. Puoi anche fare paddle surf. I giorni in cui il mare è più calmo. Anche se è il coraggio di Shiptern, questo lo rende un luogo unico.

Screenshotter SURFSESSIONSThemadnessfromShipsternBluff 0’08”

Originariamente, questa onda gigante era conosciuta come “Devil’s Point” ed è stato navigato per la prima volta 1986 di David Guiney, che ha raccontato l'esperienza alla rivista Surfer: “Avevo sentito parlare dell'onda a un ragazzo che aveva un pezzo di terra nelle vicinanze e, All'inizio, Pensavo che l'onda non fosse surfabile. Ma, Un giorno sono andato con la mia barca e l'ho guardata dagli scogli e ho pensato: 'OK, sembra un'onda ". Era circa 3 o 4 metri di altezza quando l'ho surfata per la prima volta, ma non conoscevo le sue dimensioni reali finché non ho preso un'onda e ho remato indietro.”

Recentemente, Laura Enever è stata frustata in una bomba da dodici piedi a Shipstern Bluff in Tasmania, durante le prime riprese di un documentario in arrivo sul surfista australiano. “Che esperienza incredibile, Che posto potente. " Lei disse

Questa volta, Mick Corbett, Jarryd Foster e il locale Tyler Hollmer-Cross, abituale nelle onde più mostruose e incredibili, lasciaci queste immagini impressionanti in Shipstern Bluff, una delle onde più pericolose del mondo. In compagnia di James McKean, Zeb Critchlow, Bradley Norris, Kipp Caddy e Tobias Fahey, hanno catturato tutto dall'alto, ed è stato altrettanto spettacolare come ti aspetteresti.

Sommario
Un gruppo di maniaci nel terrificante Shipstern Bluff.
Titolo
Un gruppo di maniaci nel terrificante Shipstern Bluff.
Descrizione

Questa settimana ci siamo avventurati nell'Oceano Antartico per vedere un intero gruppo di maniaci avvicinarsi a Shipstern Bluff o "Shippies". Tim Bonython era presente durante una delle più grandi onde della stagione per catturare la bellezza della grande onda più fotogenica, navigato da Tyler Hollmer-Cross, James McKean, Zeb Critchlow, Bradley Norris, Mick Corbett, Jarryd Foster, Tilt caddy, e Tobias Fahey.

Meisabel Laversa
Meisabel Laversa è una scrittrice a tempo pieno su Aqua Sports TV
27 pensieri su "Un gruppo di maniaci nel terrificante Shipstern Bluff
  1. Avatar

    Dai un'occhiata alla mia nuova acrobazia

  2. Avatar

    La versione strumentale di Papa Roach – Ultima risorsa, muzak!

  3. Avatar

    Adoro la Red Bull, per favore prenditela con me, vi amo così tanto i gay

  4. Avatar

    Epicooo!

  5. Avatar

    Molto gooooooooood!!!!!

  6. Avatar
    Siddharth Street Stunts

    Bel video??????

  7. Avatar

    L'ultimo di James McKean è stato il più nobile di sempre, ahah

  8. Avatar

    Malattia ????

  9. Avatar

    OZ Teahupoo.

  10. Avatar

    S&è un mattone ?

  11. Avatar

    Ciao Red Bull

  12. Avatar

    Quell'ultimo tizio ha tirato fuori le palle da quell'onda.

  13. Avatar

    Pazzo???✌️

  14. Avatar

    molto bene.

  15. Avatar

    L'ultima corsa è stata chiaramente la corsa dell'anno!

  16. Avatar

    Noccioline, solo pazzi

  17. Avatar

    Il suono accelerato lo rende così falso perché la sua velocità reale ma l'onda è rallentata

  18. Avatar

    Quest'ultimo merita il giro dell'anno

  19. Avatar

    Siiiiick…!!!

  20. Avatar

    Quel James Mckean Ride è sicuramente un candidato per la corsa dell'anno e già un vincitore nel mio libro! WOW. Che onda!

  21. Avatar

    Qualcuno dovrebbe fare bodyboard in questo posto!

  22. Avatar

    È stato un casino

  23. Avatar

    Incredibile ultima corsa…quel recupero dopo il passo e poi la caduta libera da un altro passo due volte più grande…semplicemente fantastico e coraggioso.

  24. Avatar

    L'ultimo ha bevuto come un 6 pacco di RB

  25. Avatar

    Le palle massicce degli ultimi ragazzi lo stavano facendo rallentare

  26. Avatar

    La Florida non ha tubi del genere! Quegli uomini sono dei grandi surfisti.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*
*